Italimprendi
Italimprendi

Putterwoods Sorenson Golf

 

La linea di putters Putterwoods rappresenta una rivoluzione progettuale nel disegno di questo importantissimo attrezzo, ricalcando il modello classico di putter che è stato usato dai più grandi giocatori di golf di tutti i tempi. Il Putterwood, infatti, riprende la forma e le caratteristiche del putter originale che si è dimostrato valido per più di 500 anni e le combina con le tecnologie più moderne.

Gli ultimi 50 anni hanno visto un’ involuzione nel design dei putters che ha snaturato i concetti del bastone da golf più usato. Putterwoods restituisce a questo attrezzo la sua forma più efficace, combinando 450 anni di esperienza con le tecnologie più avanzate.

 

 

Hollow Core Design

 

 

Quasi tutti gli altri putters sono realizzati in materiale compatto. I Putterwoods, al contrario, sono disegnati con un esclusivo interno cavo che permette alla palla una separazione dalla faccia con più energia ed uno straordinario rotolamento. Il giocatore avverte un suono unico ed una sensazione di solido contatto, simile a quando si colpisce con un bastone un vecchio tronco caduto al suolo e vuoto all’ interno. Il bastone colpisce una superficie elastica, e rimbalza, proprio come avviene alla palla, che acquista energia , trasformandola in un rotolamento senza inibizioni.

 

Questa speciale caratteristica offre una sorprendente sensazione di un tocco solido e soffice allo stesso tempo, che aumenta la sicurezza sul green e riduce lo score.

 

 

Shaft estremo

 

 

Il punto di innesto dello shaft nei Putterwoods è tornato ad essere situato all’ estremità del tacco per facilitare l’ esecuzione dello swing inside/down tecnicamente ideale con contemporanea rotazione della faccia del putter. Il bastone produce un colpo che riporta automaticamente la faccia della testa perfettamente perpendicolare all’ impatto, così come era partita. Il giocatore deve individuare la linea, al resto pensa Putterwood!

 

In molti dei putters moderni si è perduta questa caratteristica, ed anzi si è spostato l’ ancoraggio verso il centro, favorendo una traiettoria del backstroke ed un’ apertura della faccia distorta ed innaturale. Basti ricordare che lo shaft estremo è infatti presente su tutti gli altri bastoni da golf, dal wedge al driver.

 

 

Suola convessa

 

 

Il concetto forse più originale introdotto dal sofisticato progetto del Putterwood è il profilo convesso della suola. Questo accorgimento permette a ciascun golfista di giocare col suo lie ideale, senza forzature per mantenere le mani in posizioni innaturali: basta impugnare il bastone e poggiare la sua faccia "square to the target". Semplicemente geniale.

 

Uno sweet point largo come l’ intera faccia

 

Dove si possono acquistare

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Italimprendi Via Trequanda 25 00146 Roma Partita IVA: IT11595201002